Panettoni al vino, tutto il gusto delle Marche

panetton-al-vino

Panettoni al vino, tutto il gusto delle Marche

Il forte legame di Giampaoli con il territorio ha fatto sì che negli anni si sperimentassero e consolidassero ricette speciali, che coniugano la produzione classica del panettone con il tocco delle specialità regionali.
È così che sono nati i panettoni al vino, prelibati prodotti di pasticceria che racchiudono gusto e sapore dei migliori vini marchigiani come il Rosso Conero, il Verdicchio, la Vernaccia di Serrapetrona e della tradizione italiana come il Moscato, vino dolce che accompagna i dessert.
Con lo stesso metodo di preparazione Giampaoli ha creato anche i panettoni con il gusto dei più famosi liquori delle Marche: il Varnelli e la Moretta di Fano.
Un connubio perfetto che esalta i sapori di una terra ricca di valori, attaccata al territorio come espressione di vita, di tradizioni da tramandare.
Il processo produttivo di questi particolari panettoni, che richiede tempo, passione e dedizione, consiste nella macerazione dell’uvetta dentro il vino: per due giorni e due notti, infatti, l’uvetta rimane a bagno nel vino assorbendone profumi e sapori. In fase di lievitazione e cottura, l’alcol del vino non evapora ma rimane intrappolato dentro l’uvetta.
Quando si procede al taglio della fetta, tutto l’aroma e il sapore del vino si sprigionano diffondendo nel palato quel gusto unico e inimitabile. L’uvetta, racchiudendo l’aroma e il gusto del vino, risulta più piena e più morbida: il panettone ha quindi un gusto speciale, dolce e aromatico, perfetto per i buongustai che non si accontentano della classicità e sono amanti del vino e dei sapori della tradizione.
I panettoni al vino sono ideali non solo per un Natale in casa ma anche per portare un po’ del nostro territorio nelle case di amici, parenti, colleghi e clienti.

Un’occasione per far assaggiare il meglio della tradizione marchigiana e dell’arte pasticcera di Giampaoli.